Vai allo Shop online   

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > News > Progetto “Cuore in Comune”, consegnato a Imola un defibrillatore Stryker LIFEPAK® CR2

Progetto “Cuore in Comune”, consegnato a Imola un defibrillatore Stryker LIFEPAK® CR2

Mediagallery

Grazie al progetto della Armando Curcio Comuni d’Italia, il Palasport Amedeo Ruggi di Imola è stato dotato di un defibrillatore di ultima generazione Stryker LIFEPAK® CR2per la cardioprotezione di atleti e pubblico.
Il progetto“Cuore in Comune” contribuisce a salvare vite umane, permette di agire tempestivamente nel momento dell’emergenza e promuovendo una cultura di salvaguardia della salute dei cittadini

Il Palasport di Imola registra ogni giorno l’ingresso oltre 300 persone di età compresa fra 15 e 30 anni, mentre nel periodo delle manifestazioni si arriva anche a 2.000 persone dai 3 anni fino a 75 anni. La presenza di un defibrillatore oltre all’obbligo di legge del Decreto Balduzzi, è anche un impegno sociale e civile importante, per questo la scelta del defibrillatore è andata nella direzione della massima qualità e garanzie.

Il Progetto “Cuore in Comune” ha coinvolto le aziende del territorio la cui adesione ha reso possibile questo importante traguardo. Il lavoro, infatti, prevede anche un’importante azione di sensibilizzazione dei cittadini dei rispettivi comuni, tramite la pubblicazione di un libro sul primo soccorso e sull’uso dei defibrillatori. Il libro contiene anche una mappa dei DAE già disponibili sul territorio comunale e sarà diffuso gratuitamente alle scuole e ai cittadini.

Una APP con gli stessi contenuti da oggi può essere installata sul cellulare di tutti i cittadini e su tablet e computer. In questo modo si porta a compimento a Imola un percorso di formazione che, assieme agli strumenti già disponibili sul territorio, alimenta la cultura del primo soccorso e attiva la catena salvavita, aumentando il grado di sicurezza dei cittadini.

“Cuore in Comune”si occupa dei cittadini, in particolar modo dei più deboli, informandoli e promuovendo iniziative in loro sostegno.
Tramite la raccolta di adesioni a livello locale, tra le tante attività svolte, pro

vvede alla raccolta fondi e donazione defibrillatori di ultima generazione a centri con grande affluenza come scuole, centri sportivi, parchi e luoghi pubblici, centri commerciali.
Il direttore di Armando Curcio Comuni d’Italia è infatti il giornalista  Maurizio Costanzo.

Siamo lieti di vedere sempre più attenzione alla ricerca e adozione di defibrillatori, ricercando caratteristiche qualitative e plus che possano fare differenza nel caso di strumenti salvavita.

Per coloro che invece non prestano troppa attenzione a caratteristiche, garanzie e qualità, ricordiamo che in Italia ogni anno muoiono oltre 60.000 persone per arresto cardiaco, ovvero 164 al giorno, 7 ogni ora. L’arresto cardiaco può colpire chiunque, dal bambino alla persona anziana.

Scegli il defibrillatore con la cura ed il pensiero che un giorno possa capitare di averne bisogno per una persona che ti sta davvero a cuore.

Allegati

    Condividi: