Vai allo Shop online   

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > Iniziative HeartSine > 3° appuntamento Heart Experiences: World Ducati Week di Misano

3° appuntamento Heart Experiences: World Ducati Week di Misano

Mediagallery

Nella giornata di domani avrà inizio la decima edizione del World Ducati Week, la grande kermesse che dal 20 al 22 luglio coinvolgerà la Riviera Romagnola e il World Circuit “Marco Simoncelli” di Misano.

Sarà una grande festa con tantissimi eventi per tutti i gusti che vedrà la partecipazione di centauri provenienti da tutto il mondo pronti a celebrare, all’insegna del divertimento e della passione, le famose “Rosse di Borgo Panigale”, fra cui il nuovo Monster 1200 25° Anniversario svelato in occasione della presentazione dell’evento svoltosi all’Auditorium Ducati.

Scendendo nel dettaglio, durante il World Ducati Week 2018 si avrà l’opportunità di frequentare, ad esempio, i corsi di guida della DRE Academy, di girare in pista a Misano con la propria moto e di effettuare test ride con la nuova gamma di moto Ducati. Non mancherà la tradizionale parata e la possibilità di provare il brivido di fare da zavorrina a piloti del calibro di Randy Mamola e Franco Battaini.

Inoltre, saranno presenti i piloti Ducati impegnati sia nei campionati di MotoGP che in Superbike. Ma non è tutto: gli alfieri della Casa di Borgo Panigale si sfideranno in sella alla nuova Ducati Panigale V4 S, preparata specificamente per questo inedito e straordinario evento.

EMD112 sarà presente durante tutte e tre le giornate del WDW 2018 presso lo stand dell’Angel Nieto Team con i defibrillatori samaritan® PAD della HeartSine®, materiale informativo, energy drink e altri gadget riguardanti l’evento.

“Come sempre la nostra azienda è vicina agli sport legati alla velocità, caratteristica di fondamentale importanza per dispositivi salvavita come i defibrillatori automatici esterni” – ha dichiarato Simone Madiai, CEO EMD112.

I nostri DAE, infatti, – ha continuato Madiai – sono gli apparecchi più veloci presenti sul mercato sia per quanto riguarda il tempo impiegato per effettuare la diagnosi che per erogare la scarica elettrica al cuore del paziente. E in caso di arresto cardiaco improvviso, si sa, è necessario intervenire efficacemente nel minor tempo possibile.”

“Difatti, per ogni minuto che passa dal momento del malore, le probabilità di sopravvivere ad un arresto cardio-circolatorio diminuiscono del 10% circa. Ma non solo: per evitare danni cerebrali irreversibili è necessario intervenire entro 2 o 3 minuti al massimo. La velocità d’intervento, quindi, può fare la differenza tra la vita e la morte” – ha poi concluso.

Al termine dell’evento, pubblicheremo un resoconto dettagliato di questo 3° appuntamento Heart Experiences.

Vuoi partecipare anche tu a questa iniziativa? Diventa nostro distributore o partner!


Pagina ufficiale dell’evento: https://www.ducati.com/it/it/experience/world-ducati-week

Allegati

    Condividi: