Configura il tuo DAE Shop online

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > Testimonianze > SINGAPORE – Arresto cardiaco mentre fa jogging

SINGAPORE – Arresto cardiaco mentre fa jogging

Mediagallery

Un passante, vedendo quanto accaduto, ha allertato immediatamente i soccorsi. Dopodiché, accertatosi delle condizioni di salute del jogger, il quale non dava segni di vita, ha iniziato ad eseguire sul paziente adeguate manovre di Rianimazione Cardio-Polmonare (RCP).

In attesa dell’arrivo dei paramedici, ha chiesto ad un passante di recuperare il defibrillatore semiautomatico esterno della HeartSine che si trovava all’interno di una scuola nelle immediate vicinanze.

Una volta recuperato il defibrillatore DAE, il paziente è stato prontamente collegato al dispositivo: il polso e il battito cardiaco dell’uomo sono stati ripristinati dopo pochissimi minuti grazie a due scariche elettriche erogategli al cuore dal defibrillatore HeartSine.

Grazie allo sforzo dei passanti e alla disponibilità di tale dispositivo salva vita, la vita del jogger è stata salvata. Il paziente, dopo l’arrivo dei soccorsi, è stato ricoverato presso il Khoo Teck Puat Hospital (KTPH) di Singapore.

Poiché l’84% degli arresti cardio-circolatori avviene lontano da strutture sanitarie, come nel caso di questo signore, è indispensabile avere a portata di mano un defibrillatore DAE semiautomatico esterno. Le manovre di Rianimazione Cardio-Polmonare (RCP), anche se ben eseguite e pur essendo molto importanti, non bastano per ripristinare una normale frequenza cardiaca in una vittima di arresto cardiaco.

Allegati

    Condividi: