Configura il tuo DAE Shop online

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > News > HeartSine® cardio-protegge un paese della Sicilia

HeartSine cardio-protegge un paese della Sicilia

Mediagallery

Un paese della Sicilia è da oggi cardio-protetto grazie a un defibrillatore samaritan® PAD di HeartSine.

Si tratta di Licodia Eubea, un comune di 3 mila abitanti in provincia di Catania, cardio-protetto dal mese di ottobre.

La consegna del defibrillatore è avvenuta nei giorni scorsi nella sala conferenze della Badia, ospitata presso l’ex convento di San Benedetto e Santa Chiara, a Licodia Eubea.

È stata l’Associazione SEN, impegnata nel sociale e nella promozione di eventi, a consegnare il defibrillatore HeartSine® al Comune di Licodia Eubea, acquistato grazie a una raccolta fondi partecipata da tantissimi cittadini.

Il defibrillatore samaritan® PAD sarà sistemato presso la casa di riposo ‘Don Bosco’ di Licodia Eubea, a disposizione di tutti.

Alla cerimonia ufficiale di consegna del DAE erano presenti autorità, cittadini, rappresentanti della Croce Rossa Italiana e della CPRgroup, un centro di formazione IRC-COM specializzato proprio nella formazione di operatori BLS-D.

Soddisfatti del grande passo avanti verso la cardio-protezione dei cittadini di Licodia Eubea tutti i presenti. A cominciare dall’Associazione SEN. Il presidente di SEN, Adriana Antonella Palmieri, che ha introdotto la cerimonia di consegna, ha dichiarato: «L’obiettivo che c’eravamo prefissati, ovvero il coinvolgimento e la sensibilizzazione della cittadinanza in un evento unico nel suo genere, è stato pienamente raggiunto. Sono stati, infatti, i cittadini, con le donazioni versate in occasione della raccolta fondi tenuta durante la serata ‘Metti una notte al … Carmine’, a consentire l’acquisto del defibrillatore. E di questo ne siamo davvero orgogliosi».

Alla cerimonia di consegna è intervenuto anche il capogruppo della Croce Rossa Italiana, Sebastian Roccuzzo. Il capogruppo della CRI ha descritto caratteristiche e funzionamento del DAE, evidenziando il fatto che il suo utilizzo su un paziente colpito da arresto cardiaco entro pochi minuti dal malore sia determinante per salvare una vita.

Giovanni Puglisi, vicepresidente di CPRgroup, ha sottolineato il ruolo fondamentale ricoperto dalla formazione, proprio per riconoscere tempestivamente un arresto cardiaco, e intervenire sul paziente tempestivamente e nel modo corretto. Proprio a questo proposito, CPRgroup organizzerà, con la collaborazione di SEN, un corso di esecutore BLS-D rivolto a tutti gli interessati.

Allegati

    Condividi: