Configura il tuo DAE Shop online

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > News > EMD112 ha intervistato il Presidente di MSP Sardegna (Movimento Sportivo Popolare), Sig. Alberto Borsetti, sul tema della cardioprotezione

EMD112 ha intervistato il Presidente di MSP Sardegna (Movimento Sportivo Popolare), Sig. Alberto Borsetti, sul tema della cardioprotezione

Mediagallery

Alberto Borsetti, presidente MSP Sardegna

EMD112 ha intervistato il Presidente MSP Sardegna Sig. Alberto Borsetti,  comitato regionale di MSP Italia (Movimento Sportivo Popolare), in merito alle attività svolte negli anni in materia di cardioprotezione ed impiego di defibrillatori in ambito sportivo.

L’intervista è un’iniziativa di Simona Buono, referente EMD112 per la Sardegna, che condivide con il  Presidente Borsetti la cultura della cardio protezione e la necessità di divulgarne in modo etico e corretto le informazioni e dinamiche.

“Sono felice che persone autorevoli con il Presidente Alberto Borsetti siano così profondamente preparati sull’argomento – commenta Simona Buono, che prosegue – e che le proprie scelte ricadano sulla qualità oggettiva dei defibrillatori e sul supporto di aziende specializzate preparate, tutelando così i soccorritori e vittime. I defibrillatori sono strumenti salvavita, è fondamentale dotarsi  di dispositivi che offrano le migliori garanzie e tecnologie in grado di essere realmente efficaci per la loro delicata e preziosa funzione.”

MSP Italia è un’associazione senza fini di lucro, riconosciuta dal CONIquale Ente di Promozione Sportiva e dal Ministero dell’Interno quale Ente Nazionale con Finalità Assistenziali. È presente su tutto il territorio nazionale con Comitati Regionali e Provinciali, che promuovono l’organizzazione di ogni attività sportiva attraverso l’organizzazione di manifestazioni, convegni e corsi di qualificazione per dirigenti e tecnici.
MSP Sardegna è attiva da anni nella promozione dello sport.Ha contribuito a creare nella regione Sardegna le condizioni per far praticare l’attività motoria e sportiva al maggior numero di persone, soprattutto giovani ed anziani, presentando particolare attenzione anche alle attività motorie  e sportive per i disabili.
MSP Sardegna fornisce servizi alle associazioni sportive per la realizzazione di attività e manifestazioni di particolare valenza regionale e per l’attuazione di progetti per la promozione, diffusione e organizzazione dell’associazionismo sportivo e ricreativo.

EMD112: MSP Sardegna in numeri, può fornirci qualche dato?
A.B.: «MSP Sardegna è una delle regioni con il maggior numero di iscritti. Ad oggi contiamo circa 1.130 società iscritte ed oltre 100.000 tesserati.»

EMD112: Quando avete iniziato ad affrontare il tema della cardioprotezione?
A.B.: «Già prima del DL Balduzzi organizzavamo corsi BLSD, tenuti da medici, rivolti principalmente ad istruttori di palestre e società sportive. Con l’introduzione del Decreto Balduzzi e le successive modifiche, le società sportive devono formare personale con corsi PSSD (Primo Soccorso Sportivo Defibrillato) e non più BLSD, ed anche in questo caso ci siamo aggiornati e divulgato fin da subito i corsi PSSD organizzati dal CONI in ambito regionale.»

EMD112: Quali attività informative svolgete?
A.B.: «Utilizziamo molte il mezzo email per le nostre comunicazioni. Inviamo newsletter agli iscritti e spesso affrontiamo il tema di prevenzione, sicurezza e cardioprotezione, i corsi PSSD organizzati dal CONI. Inoltre abbiamo svolto attività di volantinaggio sul territorio. Restiamo un punto di riferimento per le società iscritte fornendo loro un supporto continuativo.»

EMD112: Quante sono le persone formate con corsi PSSD?
A.B.: «In genere ogni centro sportivo ha più di una persona formata, in modo da garantire sempre la presenza di personale formato durante le attività. È da tenere presente che molte società sono dotate di defibrillatore anche nelle trasferte esterne al proprio impianto sportivo. Le società più grandi e strutturate arrivano in media fino a 6-7 persone formate ciascuna.»

EMD112: Come viene visto dalle società sportive l’obbligo imposto dal Decreto Balduzzi relativo all’impiego del defibrillatore?
A.B.: «Inizialmente, come capita spesso con l’introduzione di nuove regole, l’obbligo da parte del DL Balduzzi è stato visto da più come ulteriore spesa per i centri sportivi e non se ne comprendeva la reale utilità.
Con il passare del tempo, grazie anche alle attività di divulgazione di informazioni sull’importanza ed efficacia dell’impiego del defibrillatore, si è compreso quanto questo strumento sia realmente prezioso ed dia possibilità concrete di salvare delle vite. Negli ultimi anni, purtroppo, abbiamo avuto vari morti per arresto cardiaco in ambito sportivo; situazioni riprese e diffuse dai media, che hanno contribuito a sensibilizzare ulteriormente sull’importanza del pronto impiego del defibrillatore.»

EMD112: Quali sono le prossime attività in materia di cardioprotezione che avete in programma?
A.B.: «Sono in programma corsi di formazione PSSD per arbitri a livello regionale. Entro settembre gli arbitri saranno abilitati all’utilizzo del defibrillatore ed alle manovre di soccorso RCP e BLSD/PSSD.»

EMD112: Immagino che  anche la vostra sede sia cardioprotetta, giusto?
A.B.: «Certamente. La sede MPS Sardegna di Viale Sant’Avendrace 165 a Cagliari è cardioprotetta con un defibrillatore semiautomatico ed abbiamo 3 operatori abilitati nei nostri uffici.»

EMD112: Quale messaggio vuole indirizzare ai dirigenti e responsabili delle società sportive sull’argomento?
A.B.: «Il mio consiglio è che tutte le società si mettano nelle mani degli istruttori qualificati e che ottemperino a quanto emanato nel Decreto Balduzzi; comprendendo appieno il reale valore di questi apparecchi salvavita e le dinamiche di impiego, sarà possibile valorizzarne la funzione ed utilizzo in caso di necessità, creando così le condizioni per poter salvare delle vite umane.”

Ringraziamo il Presidente Borsetti per la disponibilità e per il prezioso contributo ed impegno di MSP Sardegna in materia di prevenzione e cardioprotezione.

Allegati

    Condividi: