Configura il tuo DAE Shop online

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > DAE > Defibrillatore HeartSine® samaritan® PAD 500P

Defibrillatore HeartSine samaritan PAD 500P

Mediagallery

Il defibrillatore samaritan® PAD 500P della HeartSine®, dotato di RCP Advisor (o CPR Advisor), è il dispositivo più innovativo attualmente disponibile sul mercato conforme alle linee guida AHA/ERC, che pongono l’accento sull’importanza di eseguire un’efficace Rianimazione Cardio-Polmonare (RCP) al fine di aumentare il tasso di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco.

L’RCP Advisor, infatti, è in grado di fornire al soccorritore un feedback effettivo sull’efficacia delle rianimazioni cardiopolmonari che sta effettuando sul paziente.

Ma come funziona, esattamente, l’RCP Advisor della HeartSine? E quali sono le differenze con i Feedback RCP presenti nei defibrillatori della concorrenza?

Prima di spiegarne il funzionamento, partiamo nel descrivere cause e sintomi di un arresto cardiaco.

L’arresto cardiaco

Si parla di arresto cardiaco, o arresto cardiocircolatorio, quando il cuore non riesce più a far circolare il sangue all’interno dell’organismo in maniera efficace (non riuscendo, quindi, ad irrorare adeguatamente gli organi vitali) o quando cessa completamente di battere.

L’arresto cardiaco, pertanto, è una condizione di morte clinica reversibile che, se non adeguatamente e tempestivamente trattata, è destinata a trasformarsi in morte biologica irreversibile a causa della mancanza di ossigenazione all’organo principale del sistema nervoso centrale, il cervello.

Le principali cause dell’arresto cardiaco sono la fibrillazione ventricolare (aritmia caotica e rapidissima che provoca contrazioni non coordinate del muscolo cardiaco che porta alla cessazione della gittata cardiaca), la tachicardia ventricolare (aritmia caratterizzata da una frequenza ventricolare maggiore di 100 battiti per minuto), la coronaropatia (alterazione delle arterie coronarie), l’arresto respiratorio, il soffocamento, cambiamenti della struttura del cuore, l’ipotermia, la folgorazione, l’annegamento, un calo drastico della pressione sanguigna e l’abuso di alcool e droghe. Talvolta, però, le cause di un arresto cardiaco sono tuttora sconosciute. Inoltre, prima di un arresto cardiaco si possono verificare nausea, palpitazioni, vertigini, dispnea, debolezza o dolore toracico.

La persona colpita da arresto cardiaco cade improvvisamente a terra priva di conoscenza. Ha difficoltà respiratorie (boccheggiamento o “gasping” o assenza totale del respiro) e non risponde nemmeno se la si scuote in maniera energica.

Pertanto, al fine di scongiurare la morte certa del paziente, è necessario intervenire in maniera tempestiva. L’unica terapia salvavita, in questi casi, è l’utilizzo di un defibrillatore alternato alle opportune manovre di rianimazione cardiopolmonare.

Ecco quindi, che entra in gioco il samaritan® PAD 500P della HeartSine® con il suo RCP Advisor.

Funzionamento dell’RCP Advisor e differenze con i Feedback RCP dei competitor

La rianimazione cardiopolmonare, abbreviata in RCP, si effettua alternando il massaggio cardiaco, volto a sostenere il circolo sanguigno agli organi vitali, e l’insufflazione di aria attraverso la bocca della vittima, per ossigenare i suoi polmoni. In caso di arresto cardiaco, una rianimazione cardiopolmonare ben eseguita può aumentare le probabilità di salvezza sino al 75%.

Il defibrillatore samaritan® PAD 500P della HeartSine® è in grado di guidare il soccorritore, in tempo reale, durante l’esecuzione delle compressioni toraciche praticate sul paziente. Le istruzioni che si possono ricevere sono le seguenti: “Compressioni ben eseguite”, “Compressioni più profonde”, “Compressioni più veloci” e “Compressioni più lente”.

Tali comandi vengono inoltre visualizzati anche sulla parte anteriore del dispositivo per garantire che il soccorritore possa eseguire la rianimazione cardiopolmonare nella maniera più appropriata possibile.

Tutto ciò avviene, per l’appunto, grazie all’RCP Advisor di cui è dotato il dispositivo.

Il samaritan® PAD 500P, infatti, attraverso l’analisi del cardiogramma ad impedenza (ICG) effettuato sul paziente, riesce a misurare le variazioni di impedenza nella sua cavità toracica determinando così la reale efficacia delle compressioni toraciche eseguite dal soccorritore. In questo modo, il defibrillatore è in grado di guidare l’utente nell’erogazione dell’intensità e della velocità di compressione richieste per il soggetto specifico. L’obiettivo da raggiungere durante l’effettuazione del massaggio cardiaco è quello di udire il messaggio “Compressioni ben eseguite” e di visualizzare, quindi, la spia luminosa RCP di colore verde.

In caso di arresto cardiaco, infatti, la difficoltà maggiore non consiste nell’utilizzare un defibrillatore automatico (o semiautomatico) esterno, ma nell’eseguire in maniera corretta le manovre di rianimazione cardiopolmonare. Talvolta, purtroppo, il massaggio cardiaco non viene eseguito efficacemente nemmeno da soccorritori esperti.

Con il samaritan® PAD 500P della HeartSine, invece, durante tutto il tempo d’intervento, il soccorritore riceve un REALE FEEDBACK sull’efficienza delle sue manovre.

Altri defibrillatori della concorrenza, invece, possiedono un sistema di RCP Feedback basato sulla profondità delle compressioni toraciche eseguite sul paziente. È evidente, però, come questo feedback non sia per nulla realistico, né tantomeno affidabile: una compressione toracica di 5 centimetri su un uomo di 80 chilogrammi potrebbe non essere sufficientemente efficace; la stessa profondità di compressione su una bambina di 30 chilogrammi potrebbe addirittura causarle la rottura della cassa toracica stessa.

Altre caratteristiche distintive del defibrillatore samaritan® PAD 500P

Il defibrillatore samaritan® PAD 500P della HeartSine® offre diverse funzionalità esclusive. Difatti, oltre alla presenza dell’RCP Advisor, possiede anche le seguenti caratteristiche distintive: semplicità di utilizzo (comandi visivi e sonori che assistono il soccorritore per tutta la durata dell’intervento); indice di protezione IP56 contro l’infiltrazione di polveri e acqua (il più altro sul mercato); 1,1 kg di peso e dimensioni più piccole del 56% rispetto agli altri DAE presenti sul mercato; 10 anni di garanzia; tecnologia bifasica proprietaria SCOPE™ (forma d’onda in grado di adeguarsi autonomamente alle diverse impedenze dei pazienti e a basso consumo energetico).

Per tutti i dettagli e le specifiche tecniche del defibrillatore della casa madre irlandese, è possibile consultare la seguente pagina web: http://www.shopheartsinepad.it/prodotto/defibrillatore-samaritan-pad-500p-heartsine/.

Da questo link, invece, è possibile prendere visione del video inerente al samaritan® PAD 500P: https://www.youtube.com/watch?v=D1cDHSFnSgk.

 

In conclusione, con poche centinaia di euro è possibile acquistare uno dei migliori defibrillatori DAE presenti sul mercato e l’unico in grado di assistere il soccorritore durante l’esecuzione delle manovre di rianimazione cardiopolmonare. Che cosa apetti, allora?

Allegati

    Condividi: