Richiedi  
preventivo
Shop  
online

Posizione corrente:

Ti trovi in:Home > News > Arresto cardiaco durante l’allenamento: morto calciatore trentenne

Arresto cardiaco durante l’allenamento: morto calciatore trentenne

Mediagallery

Cheik Tioté, centrocampista ivoriano del Beijing Enterprises, è morto a causa di un arresto cardiaco che lo ha colpito durante un allenamento.

Classe 1986, il calciatore della Costa d’Avorio è crollato a terra davanti ai suoi compagni. Trasportato d’urgenza all’ospedale più vicino, Tioté non ce l’ha fatta. Ha lasciato la moglie, in attesa di partorire il quarto figlio, e tre bambini piccoli.

La conferma della sua morte è arrivata dal suo agente Emanuele Palladino: “È con profonda tristezza che confermo che Cheik è morto in seguito ad un arresto cardio-circolatorio”.

Immediati i messaggi di affetto di alcuni ex compagni di squadra ai tempi del Newcastle, come Demba Ba e Jonas Gutierrez.

Secondo le prime, difficili, ricostruzioni, il giocatore ivoriano sarebbe stato rianimato soltanto durante il trasporto in ospedale.

Magari, se in campo ci fosse stato un defibrillatore a portata di mano, a quest’ora non saremmo qui a parlare di questa ennesima tragedia.

A questo proposito, ricordiamo che entro il 30 giugno tutte le società sportive dilettantistiche saranno obbligate a dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) e a formare adeguatamente una o più persone al suo utilizzo.

Il Decreto Balduzzi, infatti, dopo numerosi rinvii, dovrebbe entrare in vigore il 30 giugno c.m.. Speriamo sia la volta buona!

Allegati

    Condividi: